FUIS international
Federazione Unitaria Italiana Scrittori

Alla FUIS "La poesia orfica di Dino Campana", l'incontro venerdì 28 novembre

25/11/2014
onofrioVenerdì 28 novembre alle ore 17:00, presso la sede della FUIS - Piazza Augusto Imperatore n.4, Roma, avrà luogo la presentazione del libro di Marco Onofrio "Dentro del cielo stellare… La poesia orfica di Dino Campana", Edilazio.

L'incontro vedrà la partecipazione di Antonio Sagredo, ad introdurre l'evento sarà Mariarita Pocino.

Il libro nelle parole dell'autore:

L’incunabolo di questo ciclopico saggio su Dino Campana è la mia tesi di laurea, discussa, con lode, alla “Sapienza” di Roma il 17 luglio 1995. Dopo ulteriori riprese, sistemazioni, tagli, aggiunte e approfondimenti, attraverso successive revisioni, mi sono deciso a pubblicare tutti i materiali in un unico volume. Il percorso critico si snoda in tre macro-parti: nella prima sviluppo una “lettura critica” dei Canti Orfici, da “La notte” a “Genova”, enucleando – fra le altre cose – temi, ricorrenze, invarianti, strutture stilistiche e percettive, livelli semantici e simbolici, con puntuali citazioni dal testo, sempre in primo piano quale vero protagonista della ricerca; nella seconda cerco di ricostruire lo sguardo di Campana, la sua Weltanshauung, il suo modo di vedere il mondo, lasciando emergere la “machina” che idealmente presiederebbe alla composizione del suo Libro; nella terza assumo il problema dell’orfismo e della sua “qualità” (istintiva e/o culturale) come snodo critico determinante per l’interpretazione della poesia campaniana; il che significa anzitutto inquadrare i termini del problema, passare poi in rassegna e collegare i principali contributi bibliografici (da Boine 1915 a Martinoni 2003), analizzare Campana come “lettore del libro del mondo” e, specularmente, “lettore dei mondi del libro” (ovvero: le fonti italiane ma soprattutto estere della sua cultura), e infine tirare le fila del discorso per dimostrare se e come Campana è “poeta orfico” (sulla base delle diverse definizioni dell’orfismo, dall’antica Grecia al Novecento), al di là del titolo del Libro (comunque indicativo). Ne emerge un racconto critico di intensa, stratificata complessità, che si legge come un “romanzo” appassionato sull’uomo e sul poeta (ma anche sui problemi della modernità, della scrittura, della poesia e dell’arte in genere rispetto all’esistenza, al pensiero, alla storia, etc.) Completano il lungo itinerario tre appendici – sul tema dell’“arte mediterranea”; su Campana “precursore” del Novecento; sul confronto tra i Canti Orfici e Biografia a Ebe di Mario Luzi –, l’indice dei nomi e una vastissima, aggiornata bibliografia.
Articoli di interesse

Ennio Morricone compositore e musicista d’onore per l'italia e per il mondo è ...

SANDRO VERONESI VINCE IL PREMIO STREGA 2020

I PREMI PIU' INTERESSANTI NEL MONDO

DIARIO IN CORONA VIRUS 13° ANTOLOGIA

DIARIO IN CORONA VIRUS 12° ANTOLOGIA

DIARIO IN CORONA VIRUS 11° ANTOLOGIA

DIARIO IN CORONA VIRUS 10° ANTOLOGIA

DIARIO IN CORONA VIRUS 9° ANTOLOGIA