FUIS international
Federazione Unitaria Italiana Scrittori

Explicit lyrics, il concerto di Rodolphe Burger

16/10/2014
Venerdì 24 ottobre 2014 alle 19.30, l’Accademia di Francia a Roma – Villa Medici presenta, nell’ambito dei suoi incontri letterari, Explicit lyrics, un concerto-lettura del musicista e cantante francese Rodolphe Burger in duo con Julien Perraudeau.
Il programma è costituito esclusivamente da pezzi ispirati da voci di poeti quali T.S. Eliot, E.E. Cummings, Dylan Thomas, Jack Spicer, o più vicino a noi, Eugène Savitzkaya,  Pierre Alferi (ex borsisti scrittori dell’Accademia di Francia a Roma) e Olivier Cadiot.
Perlopiù inedito e ancora in fase di elaborazione, questo repertorio è stato in parte presentato nel giugno scorso alla Maison de la Poésie a Parigi, e più di recente al Théâtre de Vidy a Losanna. In questa serata, ideata per l’Accademia di Francia a Roma, Rodolphe Burger sarà affiancato da Julien Perraudeau, che lo accompagna alle tastiere nella maggior parte dei suoi progetti. Il missaggio del suono è affidato a Léo Spiritof.
 
Dal 6 ottobre al 2 novembre 2014 Rodolphe Burger è residente a Villa Medici, dove grazie a una recente riforma delle modalità di residenza sono ormai possibili diversi tipi di soggiorni. Il concerto letterario del 24 ottobre è organizzato dall’artista nell’ambito di questa residenza.
accademia francia
Rodolphe Burger è un artista in movimento, che sia all’interno di Kat Onoma, gruppo con cui ha firmato splendidi momenti discografici tra il 1986 e il 2004, come solista o nei diversi progetti che lo vedono impegnato in sala di incisione o sulla scena. Chitarrista, compositore e cantante ma anche produttore, Burger ha musicato i progetti più audaci di Alain Bashung, Françoise Hardy, Jacques Higelin o Jeanne Balibar. Vanta numerose collaborazioni con, in particolare, Yves Dormoy, James Blood Ulmer, David Thomas (Pere Ubu), Ben Sidran, Erik Marchand, Erik Truffaz, Doctor. L, ma anche con gli scrittori Olivier Cadiot o Pierre Alferi. Burger costruisce ponti tra gli stili musicali come pure tra le varie discipline: musica, cinema, letteratura, teatro o arte contemporanea. Invitato regolare al Festival di Avignone, è anche fondatore del festival C’est dans la Vallée, la cui 11esima edizione si è svolta dal 18 al 20 ottobre 2013 in Alsazia, sua regione natale. La sua etichetta, Dernière Bande, conta più di venti titoli. Le uscite più recenti di Burger comprendono in particolare gli album Valley Session, This is a Velvet Underground song that I'd like to sing e Psychopharmaka, tutti e tre distribuiti da L'Autre Distribution.
 
Julien Perraudeau accompagna Rodolphe Burger alle tastiere nella maggior parte dei suoi progetti da ormai sei anni.
 
Testi in inglese e in francese.

Ingresso libero fino a esaurimento posti.
Articoli di interesse

CONSEGNATE LE PUBBLICAZIONI DELLE 13 ANTOLOGIE DEL DIARIO IN CORONAVIRUS

Roberta Filippi è morta per salvarsi dal fuoco

UFFICIO CHIUSO. SI RICEVE PER APPUNTAMENTO

Dante nella Cultura Contemporanea

IL PAPA DIFENDE E DIFFONDE LA LINGUA ITALIANA

ELEZIONI ROMA: GLI SCITTORI PER UN SINDACO COLTO

LA FUIS PRESENTA UN DOCUMENTO A GINEVRA PER WIPO (O.N.U)

NEW YORK, ISTITUTO ITALIANO DI CULTURA