1. "PENNE IN BORSA" 2017: gli organizzatori

Federazione Unitaria Italiana Scrittori - FUIS
l'organizzazione degli scrittori più importante d'Italia.
About Us Big Image

La Federazione Unitaria Italiana Scrittori (FUIS), associazione di categoria degli scrittori italiani, col proposito di:

  • - valorizzare gli scrittori italiani di tutte le forme ed espressioni artistiche interessate dalla scrittura;
  • - far emergere le energie creative dei giovani autori italiani, in particolare di quelli ancora poco noti o non ancora pubblicati;
  • - riconoscere la necessità di restituire alla scrittura dignità e autonomia, aiutando l'Autore a ritrovare il giusto tempo al processo creativo.

indice il concorso letterario "PENNE IN BORSA" per l'assegnazione di due borse di scrittura per nuovi autori.

La FUIS assegnerà due borse di scrittura che permetteranno a giovani scrittori emergenti di scrivere o completare una loro opera di narrativa, poesia o saggistica.

Possono fare domanda gli Autori italiani e stranieri. In entrambi i casi gli Autori devono aver compiuto il 18° anno di età.

2. "PENNE IN BORSA" 2017: caratteristiche

  • Promozione scrittura

  • Creatività

  • Esperienza unica

Promozione della scrittura


La Federazione Unitaria Italiana Scrittori, per il sostegno e la promozione della professionalità degli Autori, istituisce due borse di scrittura, aperte a due giovani autori italiani o stranieri.

Creatività


Un mese per scrivere, un mese da vivere nella suggestiva località umbra di Casteldilago: una dimensione intima immersa fra la natura e la storia di questa terra.

Esperienza unica


Un'occasione per ritrovare il giusto tempo da dedicare alla propria scrittura e per vivere un'esperienza unica di lavoro sulle proprie opere

3. "PENNE IN BORSA" 2017: la borsa di scrittura

Ogni borsa di scrittura comprenderà:


  • - un mese di vitto (mezza pensione) e alloggio presso il borgo di Casteldilago (TR), in Umbria
  • - voucher del valore massimo di 500 euro (per il sostentamento durante la borsa).


Le spese di viaggio saranno a carico dei borsisti.

4. "PENNE IN BORSA" 2017: Come richiedere la borsa di scrittura

Per richiedere la borsa di scrittura i candidati dovranno presentare:


  • Iscrizione gratuita


Per i non iscritti è possibile scaricare il modulo di iscrizione tramite il pulsante sottostante ed inviarlo, debitamente compilato e firmato, assieme all'iscrizione al concorso.

Modulo iscrizione FUIS

Per richiedere la borsa di scrittura "PENNE IN BORSA" occorre inviare entro il 4 luglio 2017 la documentazione descritta nei punti 1 - 2 - 3 - 4 alla segreteria del concorso: "PENNE IN BORSA" c/o FUIS - Piazza Augusto Imperatore 4 - 00186 Roma (farà fede il timbro postale di spedizione), oppure tramite posta elettronica all'indirizzo email penneinborsa@fuis.it.

I vincitori delle borse di scrittura saranno contattati telefonicamente e via mail entro il 31 luglio 2017 e dovranno confermare la propria adesione entro il 4 agosto 2017. Il periodo di residenza avrà inizio a settembre 2017.

Ai sensi e per gli effetti del decreto legislativo n. 196/03 e successive modificazioni e integrazioni, i partecipanti dichiarano di autorizzare espressamente la FUIS al trattamento dei propri dati sensibili, sia in forma cartacea che elettronica, dichiarando sin da ora di liberare la FUIS da qualsivoglia responsabilità. La partecipazione al Concorso è subordinata all'accettazione del presente bando in ogni suo articolo.

5. "PENNE IN BORSA" 2017: I vincitori della borsa di scrittura

Sono previsti 3 incontri a cui i borsisti sono tenuti a partecipare:

In caso di assegnazione della borsa di scrittura a un Autore straniero:

Condizioni aggiuntive per i vincitori

I vincitori delle borse di scrittura, alla fine del mese indicato nella borsa, dovranno presentare l'opera presso la sede della FUIS, a Roma. Se il borsista non consegnerà l'opera dovrà restituire il 70 % dei costi calcolati per la borsa ottenuta.

6. "PENNE IN BORSA" 2017: Casteldilago (Terni)


Casteldilago è situato sopra uno sperone di roccia che domina il fiume, e ha preso il nome dal lago su cui si specchiava in tempi remoti ma che ora non esiste più. Ne è rimasto solo il ricordo nel toponimo e negli attracchi delle barche poco sopra la strada che conduce al paese. Questo antico borgo medioevale, è nato su una piccola altura intorno ad un castello di cui oggi non restano che poche rovine.